La Regione aiuta la Provincia per le Pro Loco scaligere

La Giunta Zaia ha stanziato 100mila euro per tutte le associazioni di questo tipo in Veneto

La Regione aiuta la Provincia per le Pro Loco scaligere
La Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alla Promozione Marino Finozzi, ha impegnato complessivamente 100mila euro per sostenere le attività di valorizzazione del territorio svolte dalle Pro Loco nel Veneto. Il finanziamento viene materialmente assegnato alle Province, cui poi spetta il compito di attribuire i contributi.

“Il provvedimento – ha ricordato Finozzi – si rifà alla legge generale regionale sul turismo, che riconosce l’importanza del ruolo svolto dalle Pro Loco per la tutela dei valori del territorio. Queste strutture di base sono presenti ovunque, sono rese vive e attive da migliaia di cittadini che lavorano volontariamente e costituiscono una rete capillare indispensabile per promuovere la storia, le tradizioni, le qualità e i prodotti delle rispettive aree di intervento”.

L’assegnazione del finanziamento regionale alle amministrazioni provinciali è stata fatta attribuendo a ciascuna di esse una quota fissa di 2mila euro e una variabile sulla base del numero di Pro loco esistenti
, mentre 10mila euro sono stati destinati a sostenere l’attività del Comitato regionale dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia con sede a Combai, in provincia di Treviso. Il comitato è organo associativo regionale per l’assistenza, la rappresentanza e la tutela delle Pro Loco, che opera anche per l’organizzazione e la promozione di attività turistiche di rilevanza regionale.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento