L'atleta non solamente prestazione ma anche valori

La Provincia e il Comune di Castel d'Azzano organizzano un evento per divulgare i valori dello sport

L'atleta non solamente prestazione ma anche valori

È stato l'assessore provinciale allo Sport Ruggero Pozzani a presentare, questa mattina ai Palazzi Scaligeri, l'iniziativa dal titolo “Il ragazzo persona e atleta, educazione, formazione, crescita, come valorizzare le proprie risorse”, che si terrà il 14 aprile alle ore 20 presso l'hotel Villa Malaspina a Castel d'Azzano.  Alla presentazione era presente anche Massimiliano Liuzzi, assessore allo Sport del comune di Castel d'Azzano.

L'appuntamento, organizzato dall’assessorato allo Sport del Comune di Castel d’Azzano, affronterà i temi più “caldi” dello sport: l'autostima e le sconfitte, le dinamiche dell'agonismo, il ruolo dei genitori e degli allenatori, la competizione vissuta dai giovani. L’importanza riconosciuta allo sport e il suo valore educativo chiamano le Amministrazioni Comunali a valorizzare le iniziative e sostenere l'attività svolta dalle Associazioni e Società Sportive. Su questi temi, il Comune di Castel d'Azzano ha organizzato un convegno a cui interverrà il dottor Giovanni Battocchio, psicopedagogista, che parlerà del ruolo delle istituzioni educative/formative e della poca trasparenza o incoerenza dei messaggi che arrivano ai ragazzi soprattutto dagli adulti.

“Spesso il risultato agonistico viene troppo esasperato e si tende a dare valore solo ad esso, e di conseguenza alcuni ragazzi sentono lo sport come un dovere - ha detto Pozzani -. In questo modo l'attività sportiva diventa l’obbligo ad 'arrivare in alto', per accontentare i genitori che ripongono in loro aspettative di vittoria o comunque di risultati eccezionali. I giovani invece dovrebbero praticare sport come pura passione, dovrebbero pensare lo sport come un'occasione di divertimento, senza enfatizzare troppo il risultato finale. In un momento come questo, in cui le notizie di cronaca ci parlano di comportamenti non sempre corretti fra gli atleti, è importante organizzare convegni come quello di Castel d'Azzano, perché spiegherà in che modo i giovani sono tenuti a gareggiare nelle sfide sportive”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento