Isola, battesimo in acqua per la nuova piscina

Sabato scorso il taglio del nastro al polo da 700 metri quadri in via Tiro a segno

Isola, battesimo in acqua per la nuova piscina
La stagione calda apre le piscine e ne inaugura di nuove. Da sabato scorso, 3 luglio, anche Isola della Scala, avrà il suo spazio cittadino comunale. Già nel fine settimana i vari centri della provincia sono stati presi d'assalto da adulti, giovani e giovanissimi per ritrovare un po' di frescura in quello che è stato il weekend più caldo dell'anno. Sono stati infatti 36 i gradi che l'asticella di mercurio ha segnalato, con punte di umidità al 70 percento che hanno fatto percepire ben 4 gradi in più arrivando a toccare la soglia dei 40 gradi. Ora la nuova piscina isolana, in via Tiro a Segno. Al taglio del nastro, avvenuto rigorosamente in acqua, hanno partecipato il sindaco Giovanni Miozzi, il vice sindaco Tiziano Arcolini, la giunta e i titolari della società Isola Nuoto, che riunisce le aziende Tieni, Css, Idraulica Fiorini e Sagidep (realizzatori e gestori per i prossimi anni dell’impianto).

Il centro è formato da: una piscina esterna di oltre 700 metri quadrati di superficie a diverse profondità, con quattro scivoli, idromassaggi, aree relax e un bar praticamente a bordo vasca, due vasche interne da 25 metri regolari per le gare di federazione e acqua fitness e l’altra, per i più piccoli, di sette metri di lunghezza. A cavallo tra l’autunno e l’inverno si attende anche il termine dei lavori per il campo da bocce omologato per competizioni nazionali. La struttura è immersa in un’ampia area verde, con una metratura maggiore degli impianti stessi. Caratteristica che ne fa una delle più grandi, se non la più grande area verde di un centro natatorio, dell’intera provincia (esclusi i parchi acquatici sul lago di Garda). A completare i servizi un parcheggio che mette a disposizione circa 160 posti auto. Gli impianti saranno collegati al centro paese da una pista ciclabile. Oggi, all’inaugurazione, è stata invitata tutta la cittadinanza. Il personale impegnato a diverso titolo per l’impianto è di circa 20 operatori.

“Questa è un’opera inseguita da molto tempo e realizzata grazie ad un compatto lavoro di squadra – spiega il sindaco Giovanni Miozzi – e il poter entrare in acqua, in questa giornata caldissima, assieme ai cittadini ci riempie di soddisfazione. Il centro, oltre ad essere un importante polo sportivo, darà un’alternativa a tante famiglie e ragazzi per passare mattine e pomeriggi piacevoli senza affrontare chilometri, traffico, e spese spesso consistenti per una sola giornata fuori paese”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento