Inquinamento, arrivano le giornate ecologiche

Il sindaco di San Martino: "La nostra battaglia all'inquinamento va combattuta giorno per giorno"

Inquinamento, arrivano le giornate ecologiche

"Le giornate dell'ecologia sono molto importanti per il territorio. Prima di tutto, educano al rispetto dell'ambiente, nel quale crediamo fortmamente. Oltre al benessere c'è anche un ritorno di tipo economico perchè si incentiva anche il cicloturismo". Così l'assessore provinciale all'Ecologia Samuele Campedelli ha presentato oggi le due giornate ecologiche del 19 e 20 marzo, inscritte nel piano di risanamento dell'aria.

Obiettivo principale è quello di rivalutare il parco di Portoncello. In prima linea i comuni di San Martino, Zevio e San Giovanni. Tanta attesa per la prima gita ciclo-pedonale sull'anello che, partendo dal ponte del Pestrino a Verona, vi ritorna passando per i tre comuni interessati.


"Combattiamo la nostra battaglia contro l'inquinamento e lo smog ogni giorno -ha spiegato il sindaco di San Martino Buon Albergo Valerio Avesani-. Ed è per questo che io, quasi in una forma di provocazione, ho detto al presidente di Agsm Paolo Paternoster affinchè si preoccupi anche lui di abbattere l'inquinamento sulle strade di San Martino di almeno il 50% se proprio vuole aggiungere altre polveri sottili con il suo inceneritore. Per quanto riguarda i livelli di pm 10, San Martino è la prima fonte di inquinamento registrata dal famoso studio dell'università di Trento proprio da traffico di automobili. Ma la salute dei cittadini viene prima di tutto. Uno dei tanti sistemi che si potrebbero adottare potrebbe essere quello di allungare il percorso del filobus di Verona fino a completare tutto il perimetro del mio paese. Facendo così sicuramente si potrebbe eliminare una gran parte del traffico e questo di conseguenza porterebbe ad un miglioramento delle polveri sottili. Gli interventi possibili sono tantissimi, uno su tutti come contribuire con finanziamento a fondo perduto in favore dei privati affinchè possano essere sostituite le caldaie vecchie in favore di quelle di ultima generazione, che sono meno inquinanti".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento