rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Gossip

Il futuro in aula con Cl@ssi 2.0

LIstituto ricever 30 mila euro dal Ministero per lacquisto della tecnologia

L’istituto comprensivo di Bosco Chiesanuova si conferma una delle eccellenze del sistema scolastico veronese: da pochi giorni è partita infatti nelle classi della scuola secondaria la sperimentazione del nuovo progetto denominato Cl@ssi 2.0, un progetto di innovazione didattica e tecnologica.

La sigla rimanda al concetto di Web 2.0: un web evoluto che prevede una forte collaborazione degli utenti nella costruzione dei contenuti. La scuola riceverà uno stanziamento di 30 mila euro da parte del Ministero dell’Istruzione per l’acquisto di avanzatissime tecnologie informatiche: in particolare arriveranno in ogni classe lavagne digitali touch screen e computer, uno per ogni alunno, che saranno in grado di interagire tra loro nel corso delle lezioni, in tempo reale.


La classe 2.0 sarà un’aula in cui la tecnologia favorirà l’interazione tra alunni e docenti. La sperimentazione, che durerà un triennio, sarà seguita da esperti di livello nazionale ed internazionale, tra i quali saranno presenti alcuni ricercatori del MIT di Boston. L’istituto è inoltre inserito da anni nel contesto internazionale:, infatti è membro del “Polo Europeo della Conoscenza”, il quale promuove iniziative e ricerche all’avanguardia tra le migliori scuole europee. Tra gli ultimi progetti ai quali ha aderito l’Istituto Comprensivo di Bosco è opportuno ricordare il “Grundtvig Hand to Hand”, un’attività finalizzata, fra l’altro, all’integrazione degli alunni con ADHD (Iperattività e deficit attentivo) e un altro progetto incentrato nell’aiuto dei bambini che soffrono di dislessia e problemi del linguaggio, che è partito nel settembre scorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro in aula con Cl@ssi 2.0

VeronaSera è in caricamento