rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Gossip

Grezzana pi sicura con gli obbiettivi di 21 telecamere

Ne verranno installate 9 in centro e 12 nelle frazioni. Dal Comune arriva anche il wifi gratuito

Grezzana "aperta" al web e più sicura. Questa in sintesi la piccola rivoluzione che la cittadina veronese ha messo in pratica con il nuovo sistema di videosorveglianza comunale e degli hotspot wifi gratuiti per la navigazione in internet. A garantire l'installazione dei 21 apparecchi distribuiti nel capoluogo e in sei frazioni di Grezzana, si è mossa la Regione, che ha finanziato per il 70% il costo di 370mila euro. Nove videocamere sono state installate in centro, due nella frazione di Romagnano, una ad Azzago, due a Rosaro, una ad Alcenago, tre a Stallavena e tre a Lugo.

Le immagini riprese dagli apparecchi verranno poi convogliate in un centro di raccolta situato nel comando di polizia locale di Grezzana, per mezzo di un software applicativo installato su server dedicato. Il trasferimento del materiale digitale avviene con collegamenti locali in wifi e dorsali in ponti-radio in connessione HyperLan. Proprio grazie a queste tecnologie, è stato possibile implementare ad alcune telecamere otto “access point” (hotspot) per l’accesso gratuito da parte della cittadinanza alla rete pubblica di navigazione. "Si tratta di videocamere- spiega il comandante dei vigili urbani di Grezzana, Castrese Coppola "che per la maggior parte dei casi sono state installate utilizzando infrastrutture già esistenti".  Da un punto di vista di concessioni, prosegue il comandante Coppola, l'installazione di una rete di questo tipo comporta una serie di specifiche, che "devono andare a tutelare il cittadino senza lederne il diritto alla privacy. Per questo motivo le registrazioni devono essere relative ad uno spazio, e non direttamente alle persone. La capillarità del sistema, quindi, non deve sfociare in un effetto 'Grande Fratello', ma deve essere semplicemente un controllo ulteriore che permetta al cittadino di sentirsi maggiormente tutelato".


Oltre alle specifiche di registrazione insite nel progetto la rete consente anche l'installazione di punti hot spot per la connessione gratuita alla rete internet. "Si tratta di un miglioramento importante- sottolinea il vicesindaco e assessore all’Innovazione, Tommaso Zanini-. Se sommiamo poi l'attenzione alla sicurezza connessa alla rete di telecamere, è chiaro che stiamo parlando di un'iniziativa pregevole che migliorerà la qualità di vita all’interno del nostro territorio". Grezzana è capofila del progetto di video sorveglianza che si estende anche nei comuni di Boscochiesanuova, con quattro telecamere dislocate in centro paese, e di Cerro Veronese in cui sei telecamere già esistenti andranno integrate nel “sistema a rete” intercomunale. La raccolta dati avverrà anche qui in modalità “live” presso i comandi di polizia locale di Bosco e Cerro, che faranno riferimento in ogni caso al comando principale di Grezzana. Durante la conferenza stampa di sabato 9 aprile l’assessore Zanini illustrerà la mappatura completa di dislocamento delle telecamere, la normativa che ne consegue, e verranno spiegate ai cittadini le modalità per accedere, gratuitamente, alla rete di connessione a internet wifi. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grezzana pi sicura con gli obbiettivi di 21 telecamere

VeronaSera è in caricamento