Grezzana, 23 nuovi appartamenti per gli anziani

Si tratta del primo residence, in italia, completamente dedicato alla terza et

Grezzana, 23 nuovi appartamenti per gli anziani

È stata inaugurata sabato mattina Residenza Corte Canai, la nuova struttura, prima in Italia, pensata e creata per gli over 65 che vogliono vivere in un appartamento ad uso esclusivo senza però rinunciare alla compagnia, mantenendo le proprie abitudini e coccolati da servizi di eccellenza. Al taglio del nastro era presente Lorenza Marani, amministratore della Residenza, Andrea Marani, titolare della Marani Costruzioni e il direttore generale dell’Ulss 20 di Verona Maria Giuseppina Bonavina.

“Lo stile di vita degli anziani è cambiato negli anni” commenta Maria Giuseppina Bonavina “ora i ritmi delle famiglie sono frenetici e spesso incomprensibile per anziani che hanno vissuto per un lungo periodo con ritmi più lenti. Sono frequenti le situazioni non da medicalizzazione nelle quali over 65 vivono da soli, lontani dalla famiglia, pur essendo autonomi. Soluzioni come queste sono l’ideale, garantiscono agli anziani una vita indipendente ma con la garanzia di un sopporto esterno”.

“L’idea di questo tipo di residenza è nata in Canada” racconta Lorenza Marani “e rappresenta la risposta ad una fascia di mercato la cui domanda non è ancora stata soddisfatta”. Gli anziani possono vivere in appartamenti in totale autonomia godendo però di servizi che agevolano la loro vita, come operatori qualificati, assistenza parainfermieristica a disposizione quando richiesta, pulizia quotidiana degli alloggi e attività organizzate ogni giorno dallo staff.


“Costruiamo per dare servizi, in questo caso ad una fascia di età che ha particolari esigenze” aggiunge Andrea Marani “all’estero ci sono iniziative simili, noi in Italia siamo stati i pionieri”. Nella Residenza si trovano numerosi spazi comuni: dalla sala da pranzo che assicura tre pasti giornalieri agli ospiti, al cinema, dalla biblioteca alla palestra, dalla sala per giocare a carte al giardino dove fare passeggiate. Gli ospiti potranno poi invitare amici e parenti nei loro appartamenti, senza perdere le proprie abitudini, prendere la navetta e andare in città (la fermata degli autobus è a due passi) e partecipare alle gite organizzate dalla Residenza.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento