rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Gossip

Dalla Provincia parte la campagna "Chi fuma non vince"

Assessore Luciani: "Il 57% dei ragazzi fuma per socializzare, sono il 30% di tutti i fumatori"

Oggi, nella sala Rossa del Palazzo Scaligero, l'assessore alle Politiche per l'istruzione Marco Luciani ha presentato il concorso a premi “Chi Non Fuma Vince”, promosso dalla Lilt, la Lega Italiana per la lotta contro i Tumori, che si concluderà il 31 maggio 2011 in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco.

Il concorso è riservato agli studenti delle scuole medie dei Comuni di Castel d'Azzano, Isola della Scala, Legnago e di Soave per sensibilizzarli sui problemi del fumo. Il fumo attivo o passivo costituisce un evidente fattore di rischio per il tumore polmonare. Si tratta di una malattia che progredisce sino a giungere a stadi avanzati e difficilmente curabili. L'iniziativa intende sensibilizzare i più giovani attraverso l'educazione alla salute. In questi anni, visto il dato drammatico dei giovani fumatori aumentare, le Ulss 20 e 21 hanno incentivato l'attività di prevenzione a partire dalle scuole elementari.


“Il progetto 'Chi non fuma vince' è di grande valenza ed importanza -ha spiegato l’assessore Luciani-. I dati parlano chiaro: oggi nel nostro Paese fuma il 57% dei ragazzi che rappresentano complessivamente il 30% di tutti i fumatori. Uno su cinque comincia prima dei 14 anni e lo fa per socializzare, per sembrare più grande o per imitazione di un adulto a lui vicino. E' quindi necessario che la prevenzione inizi fin dalle scuole elementari in quanto il problema dei giovani e del tabagismo è una vera emergenza. Importante è far capire loro che si è grandi anche senza una sigaretta in bocca e che mantenersi i salute è fondamentale per vivere bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Provincia parte la campagna "Chi fuma non vince"

VeronaSera è in caricamento