Conciliare casa e lavoro, nuovi progetti in Provincia

Il presidente Miozzi: "Queste iniziative vanno a benefici di tutti, sia famiglie che aziende"

Conciliare casa e lavoro, nuovi progetti in Provincia

Oggi, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, il presidente della Provincia Giovanni Miozzi ha presentato i progetti di alcune aziende veronesi in merito alla possibilità di conciliare meglio i tempi tra vita familiare e lavorativa. Queste aziende usufruiranno dei finanziamenti ministeriali per i progetti a favore della conciliazione vita-lavoro.

Le normative riguardanti i progetti e le loro tempistiche sono regolate dall'articolo 9, L.53/00 e prevedono la possibilità di sostenere nuovi servizi aziendali per i dipendenti, come babysitting, telelavoro, 'maggiordomo aziendale', orari flessibili, campi estivi per figli.


“In un momento così difficile per il nostro Paese, ci sono delle realtà che riescono a guardare avanti, concretizzando progetti che agevolino la vita dei propri dipendenti – ha detto con sentite parole d’elogio Miozzi. Queste iniziative vanno a beneficio di tutti: i lavoratori che trovano un clima più familiare e un aiuto nelle incombenze dei figli o dell'assistenza a parenti anziani, mentre l'azienda potrà contare su personale più efficiente e più soddisfatto. Non va inoltre sottovalutato il risparmio per le famiglie che in questo modo possono usufruire di servizi necessari a condizioni di enorme vantaggio, partecipando in qualche caso con un minimo contributo. Sono quindi orgoglioso di presentare oggi queste sette realtà che, con grande dinamismo, hanno saputo cogliere le opportunità offerte dalla legge. Mi auguro che altri seguano questo prezioso esempio e si diffonda nella nostra provincia una spiccata attenzione verso i bisogni dei lavoratori”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento