rotate-mobile
Gossip

Caso Compometal, dalla Provincia si cerca la soluzione

Giro di chiavi per la nota azienda veronese, sono 130 i lavoratori in cassa integrazione

Oggi, il presidente della Provincia Giovanni Miozzi e l'assessore al Lavoro Fausto Sachetto hanno coordinato una riunione per trovare una soluzione concreta di reinserimento lavorativo per gli ex dipendenti della Compometal l'azienda veronese produttrice di componenti meccanici grezzi.

“Sono mesi che la provincia è impegnata in questa vertenza, oggi purtroppo non ci sono buone notizie per i 130 lavoratori in cassa integrazione. Si tratta di una emergenza per la cui gestione faremo di tutto, a cominciare da un incontro con il ministro Passera perché si accorga della pesante situazione che grava sul settore metalmeccanico veronese. La Compometal attraversa una crisi che è sentita, in vario modo, anche da altri importanti marchi del comparto scaligero. Ecco perché, mentre i nostri uffici cercano soluzioni di riqualificazione professionale per i singoli lavoratori, ci muoveremo anche su tavoli ministeriali per affrontare la questione su più larga scala” commenta il presidente della Provincia Giovanni Miozzi.


Già domani la provincia si muoverà sui due fronti, decisi nell'incontro di oggi. L'assessore Sachetto predisporrà un documento per chiedere un incontro urgente al ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera. Il coinvolgimento del Governo sugli eventuali aiuti al settore metalmeccanico veronese passerà attraverso il sostegno di tutti gli onorevoli veronesi. Sempre domani, la Provincia convocherà un primo incontro operativo per vagliare tutte le eventualità di ricollocamento dei 130 lavoratori che attualmente sono in regime di cassa integrazione straordinaria. Verranno studiate le ipotesi per avviare nuove opportunità: corsi di formazione, accesso alle risorse del Fondo sociale europeo, fondi Formatemp, ricorso all'Agenzia Italia Lavoro, eccetera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Compometal, dalla Provincia si cerca la soluzione

VeronaSera è in caricamento