rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Gossip

Bovolone, presentata la fiera di San Biagio

Durante l'evento presentate nuove soluzioni tecniche per l'agricoltura

Al palazzo Scaligero, l'assessore all'Agricoltura Luigi Frigotto ha presentato la fiera agricola di San Biagio, che si svolgerà dal 23 al 26 gennaio. Si tratta di una manifestazione che desidera valorizzare la leadership della nostra provincia nel settore agroalimentare. Erano presenti il consigliere provinciale Mauro Grezzani, il sindaco di Bovolone Riccardo Fagnani e il presidente dell' Associazione Bovolone Marco Pizzoli.

All'antica fiera si potranno gustare prodotti tipici e vedere da vicino macchinari agricoli e oggetti d'artigianato. L'evento rappresenterà anche un momento di confronto per i produttori di tabacco. Sarà inoltre allestito il padiglione 'la corte vecia' per valorizzare le tradizioni locali.

L'assesssore Frigotto ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di presentare la 732esima edizione della fiera agricola di San Biagio, una realtà dalla valenza provinciale e interprovinciale. Durante la fiera saranno esposte le innovazioni tecniche delle macchine agricole, pur mantenendo un occhio di riguardo per la tradizione, la storia e le radici contadine”.

“La crisi economica che ha colpito il mondo - ha aggiunto Grezzani - sta avendo delle ripercussioni anche nel settore primario. La fiera rappresenta un evento importante che consente all'agricoltura di recuperare la propria importanza economica e culturale. Si auspica, inoltre, una pianificazione ed una programmazione dell'attività agricola, grazie alla quale sarà possibile risollevarsi da questo periodo di crisi”.

 “Quella di Bovolone - ha detto il sindaco Riccardo Fagnani - è una fiera molto importante per il nostro territorio, sia dal punto di vista delle attività economiche sia dal punto di vista culturale. La fiera, di rilevanza nazionale per quanto riguarda il comparto del tabacco, è destinata sia agli operatori del settore, sia alle famiglie che potranno gustare prodotti gastronomici tipici di Bovolone”.

Molto soddisfatto sul riscontro avuto dagli espositori, invece, Marco Pizzoli, presidente dell'Associazione Bovolone: “Gli spazi adibiti alla fiera sono stati esauriti: i circa 350 espositori presenti auspicano parole di conforto e aiuti di natura economica da parte delle istituzioni, e in particolare del Ministero. Per evitare la concomitanza con la fiera di Verona abbiamo deciso di anticipare la nostra fiera, in modo tale da consentire agli espositori di essere presenti ad entrambe le esposizioni”.


Infine, Claudio Valente, vicepresidente vicario della fiera di Verona, ha voluto ringraziare "gli organizzatori della fiera di Bovolone per aver anticipato la propria fiera, dimostrandosi collaborativi e propositivi per evitare inutili sovrapposizioni delle rassegne. La presenza delle istituzioni rappresenta l'interessamento per questo settore produttivo fortemente colpito dalla crisi economica attuale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bovolone, presentata la fiera di San Biagio

VeronaSera è in caricamento