Alta velocit, Miozzi a Fabris: "Finita la nostra parte"

Stamattina l'incontro tra Provincia con il commissario straordinario per la Galleria del Brennero

Alta velocit, Miozzi a Fabris: "Finita la nostra parte"

Stamattina, nella Sala Verde del Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi ha incontrato il commissario straordinario per la Galleria del Brennero, onorevole Mauro Fabris, per fare il punto sulla conclusione dei lavori del Tavolo tecnico provinciale, voluto da Rfi e istituito a fine 2010. Il Tavolo tecnico è stato richiesto per formulare le esigenze del territorio in merito alle criticità dei tracciati veronesi: l'accesso nord e l'attraversamento ovest della città di Verona; l'attraversamento della Val d'Adige da Brentino Belluno a Pescantina.

“Oggi comunichiamo con soddisfazione la conclusione del lavoro del Tavolo provinciale che abbiamo coordinato per tutto l'anno scorso con l'obiettivo di arrivare ad una decisione condivisa sui punti critici nell'impatto con il nostro territorio – ha detto Miozzi -. Il prossimo passo operativo è la convocazione della Conferenza dei servizi, che abbiamo già fissato per il prossimo 24 gennaio, dalla quale scaturirà l'unica proposta ufficiale di tracciato che Rfi sta aspettando dal territorio veronese. A quel punto potrà partire la progettazione del primo tratto prioritario, che è l'ingresso in città da Pescantina e fino al collegamento con il Corridoio V. Non è, invece, per ora prioritario il raddoppio dei binari nella parte ovest di Verona e nella Valdadige, tracciati che verranno realizzati in un secondo momento. Anche se non c'è urgenza, ho comunque convocato i sindaci della Valdadige per il 27 gennaio, in modo da cominciare a discutere il tracciato ed evitare, così che il territorio si trovi impreparato quando arriverà il momento di progettare il passaggio dell'Alta velocità”.


“L'Italia ha rispettato tutte le scadenze - ha fatto sapere Fabris - e il Corridoio I è quello in più avanzata fase di realizzazione fra i 10 che l'Unione europea finanzierà. Una volta conclusa la progettazione preliminare si conoscerà l'esatto ammontare della spesa e si partirà con il reperimento dei fondi necessari”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento