Alta velocit, finalmente arrivato l'accordo

Miozzi: "Esempio di buona politica che sa trovare le soluzioni corrette per il bene dei cittadini"

Stamattina, nella Sala Romeo e Giulietta della sede della Provincia di via delle Franceschine, si è tenuta la Conferenza di Servizi che ha deciso sul tracciato dell'Alta Velocità nel Comune di Verona, da Pescantina all'innesto con il Corridoio V. Ad aprire l'incontro è stato il presidente della Provincia Giovanni Miozzi insieme con il commissario straordinario per la Galleria del Brennero, Mauro Fabris.

L'accesso nord e l'attraversamento ovest della città di Verona ha rappresentato per anni un problema irrisolto, che, invece, ha trovato lo sblocco definitivo con la Conferenza di Servizi di oggi. Gli enti si sono, infatti, trovati d'accordo nella soluzione interrata del tracciato che riguarda il Comune di Verona fino all'innesto con il Corridoio V. Sia la linea ferroviaria storica sia i due nuovi binari ad Alta Velocità non impatteranno quindi sull'abitato, soprattutto per quanto riguarda il quartiere di San Massimo. La decisione condivisa verrà ratificata dalle delibere di Giunta (Regione, Provincia e Comune) e a fine febbraio partirà il lavoro di Rfi per la progettazione preliminare, che si concluderà entro il 2012.

“Oggi posso dare l'annuncio che più mi piace: quello dell'avvio della fase operativa – ha dichiarato con soddisfazione Miozzi - . Da stamattina, il tracciato di Alta Velocità che attraversa il Comune di Verona non è più un problema perché abbiamo trovato la soluzione rispettosa del territorio e sulla quale Rfi farà la progettazione preliminare. E' un successo della buona politica, che sa trovare le mediazioni corrette e le soluzioni ai problemi dei cittadini. L'ingresso nel Comune capoluogo da Pescantina e fino al collegamento con il Corridoio V sarà interrato e il tessuto urbano avrà così la possibilità di essere riqualificato, anche dove oggi passa la linea ferroviaria storica. Sono particolarmente orgoglioso del traguardo odierno perché si tratta di un'opera che sarà strategica per lo sviluppo economico della nostra area, del Quadrante Europa e del Consorzio Zai”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento