A San Giovanni vietata l'elemosina

Il sindaco Zerman: "La popolazione deve riappropriarsi del territorio"

A San Giovanni vietata l'elemosina

Azione repressiva dell’assessore alla Sicurezza di San Giovanni Lupatoto Roberto Sterza, sostenuto dal sindaco Fabrizio Zerman, contro gli zingari - che con eccessiva insistenza pretendono l’elemosina dalle famiglie o tentano di truffare gli anziani col pretesto di leggere loro la mano - agli ingressi dei supermercati, dei cimiteri e nelle vie del capoluogo e delle frazioni.

Il sindaco ha firmato un’ordinanza per vietare l’accattonaggio nel territorio lupatotino. Sterza e Zerman intensificheranno, già dai prossimi giorni, grazie alla polizia municipale, anche i controlli nei quartieri per fermare quegli individui - che sono risultati essere per la maggior parte stranieri - che circolano in auto, in bicicletta e a piedi ubriachi nelle vie di San Giovanni Lupatoto.

“Gli agenti hanno già ritirato numerose patenti per guida in stato di ebbrezza ed eseguito numerosi altri accertamenti sulle persone di passaggio”, spiegano il sindaco e l’assessore alla Sicurezza di San Giovanni Lupatoto. “Invitiamo la popolazione a segnalare alla polizia municipale e alle altre forze dell’ordine individui ed episodi sospetti - aggiungono Zerman e Sterza. - L’attenzione civica della cittadinanza garantisce una maggior sorveglianza del territorio”.

Il sindaco di San Giovanni Lupatoto, in passato, aveva firmato un’ordinanza per vietare l’uso dei barbecue in cemento e l’accensione di altri fuochi, a cominciare da fornelli elettrici o a fiamma, nell’area pubblica del Porto, vicino al fiume Adige, meta preferita delle famiglie in libera uscita durante i fine settimana.


“Non potevo fare altrimenti, perché, in particolare la domenica, la tranquillità dei lupatotini al Porto è turbata dalla presenza di balordi - aveva dichiarato Zerman. - Bisogna che i cittadini si riapproprino di quella parte del territorio che alcuni hanno scambiato in più di un’occasione per una zona franca dove governa l’llegalità”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento