A Cavaion gli studenti-Indiana Jones

Gli allievi del "Cotta" vanno a caccia di reperti medievali

A Cavaion gli studenti-Indiana Jones

Gli studenti liceali vanno a scuola armati di pala. E' questo, di fatto, il campo-scuola “Salvaguardia, conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico” che si terrà dal 26 al 30 aprile. Un'iniziativa che è stata presentata stamattina in Provincia in un incontro al quale erano presenti l'assessore Marco Luciani, il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale Giovanni Pontara, i rappresentanti dell'istituto "Cotta" di Legnago ed il sindaco di Cavaion Lorenzo Mario Sartori. Proprio a Cavaion, in località Incaffi, nel sito medievale della Bastia di San Michele, si terrà il campo-scuola, che vedrà impegnati 12 alunni accompagnati da un docente. Operatori specializzati della SAP (Società archeologica Srl) guideranno i ragazzi nell'attività di scavo, rilievo e studio.  Il liceo "Cotta" ha inserito da alcuni anni nell’insegnamento della storia un progetto che si occupa di archeologia come disciplina indispensabile per la conoscenza dell’età antica. Il progetto nasce dall’esigenza di far avvicinare gli studenti alla storia anche da un punto di vista metodologico e non solo contenutistico. Lo scavo archeologico quindi diventa un momento centrale della pratica didattica. Negli anni passati gli studenti del ginnasio hanno partecipato allo scavo della necropoli di Fondo Paviani, a quella di Franchine di Oppeano e allo scavo del sito medievale della Bastia di San Michele a Cavaion Veronese, grazie alla collaborazione e all’indispensabile supporto scientifico della Soprintendenza Archeologica del Veneto - nucleo operativo di Verona e a quella della SAP diretta dal dott. Alberto Manicardi. Inoltre il Liceo partecipa ad un progetto in rete per l’Archeologia con altri dieci istituti superiori di Verona e con il Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università di Firenze.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento