Earth Day Italia

Verona, 25.000 euro per il risparmio energetico

Il Comune della città veneta pensa già a come difendere l'ambiente durante l'inverno, incentivando l'utilizzo di valvole termostatiche. E ne guadagnano anche le tasche dei cittadini

Pensare al riscaldamento invernale nel mese di agosto, mentre in tutto il Bel Paese si parla di emergenza caldo, risulta come minimo un po’ strano. Ma è questo il classico caso in cui conviene giocare d’anticipo. Almeno ai cittadini veronesi.

Il Comune veneto, infatti, ha reso noto qualche giorno fa di aver stanziato 25.000 Euro da destinare a chi - persona fisica, giuridica, enti privati, soggetti pubblici o a partecipazione pubblica in qualità di proprietari di un immobile o altri soggetti titolari di altro diritto di godimento - installa valvole termostatiche collegate a temostati presso immobili residenziali e non siti nel territorio del Comune di Verona.

L’avviso sottolinea che il contributo sarà assegnato fino ad esaurimento del fondo stanziato, secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande. Ecco allora che il primo agosto è quasi già tardi!

Ma qual è il merito dei piccoli oggetti?   Consentono di regolare la temperatura di ogni singolo ambiente tramite l’apertura e/o chiusura dell’afflusso di acqua calda al termosifone. In buona sostanza le valvole termostatiche sono termostati digitali, da sostituire alle classiche manopole manuali, perché permettono di programmare la tempeperatura di ogni stanza in modo diverso, in base all'orario e all'utilizzo della camera a seconda delle varie esigenze. Grazie alla presenza di appositi sensori, non ostacolano il lavoro dell’eventuale termostato centrale anzi, lo gestiscono al meglio, poiché frenano l’afflusso di acqua calda agli ambienti che hanno raggiunto la temperatura desiderata (e precedentemente impostata) consentendo la concentrazione della forza riscaldante nelle restanti zone.
Il risparmio è chiaramente duplice: economico e ambientale.

L’applicazione tipica è su tutti gli elementi di riscaldamento, eventualmente saltando quello più vicino al termostato. Il vantaggio? È possibile ottenere un controllo termico su tutta la stanza, non solamente sulla zona vicina al termosifone.

Gli svantaggi invece risiedono nel dal prezzo del prodotto, dal montaggio e dalla manutenzione dello stesso. E a questo ha pensato, appunto il Comune.

Poiché sono state rese obbligatorie nei nuovi edifici e nella ristrutturazione dei vecchi, conviene davvero muoversi in tempo.

Per informazioni più dettagliate consultare il sito del Comune o telefonare al numero verde 045 8077726.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, 25.000 euro per il risparmio energetico

VeronaSera è in caricamento