RifiUtility: la raccolta rifiuti diventa smart

È stata presentata ieri nella sala rossa del palazzo scaligero dal vicepresidente della provincia nonché assessore all'ambiente Fabio Venturi una nuova applicazione per smartphone che faciliterà la raccolta dei rifiuti

© Ufficio Stampa Provincia di Verona

Uno dei problemi più importanti per il futuro del nostro pianeta è quello dei rifiuti. Dati Ispra del rapporto “Rifiuti Urbani 2013” affermano che “la produzione nazionale dei rifiuti urbani si attesta, nell’anno 2011, a poco meno di 31,4 milioni di tonnellate, facendo registrare una riduzione di quasi 1,1 milioni di tonnellate rispetto al 2010 (-3,4%)”. Numeri, anche se in discesa, ugualmente importanti e che evidenziano una situazione comunque da non trascurare. La raccolta differenziata è una delle soluzioni di lungo termine al problema, che consente di risparmiare materie prime e ridurre l’uso delle discarica, e quindi anche lo sfruttamento e l’inquinamento del suolo.
 

Sempre dati Ispra (rapporto rifiuti urbani 2013) evidenziano come il quantitativo di rifiuti urbani raccolto in maniera differenziata raggiunge, nell’anno 2011, una percentuale pari al 37,7% circa della produzione nazionale, attestandosi a oltre 11,8 milioni di tonnellate. In aumento rispetto al 2010, anno in cui tale percentuale si collocava al 35,3% circa. Nel dettaglio Verona raggiunge nel 2012 il 64,7% di raccolta differenziata con un aumento di due punti percentuali rispetto all’anno precedente. Sicuramente un ottimo risultato, ma si può fare ancora di più.
 

E per aiutare i cittadini scaligeri nella raccolta differenziata anche la tecnologia è arrivata a dare una mano. È stata presentata ieri nella sala rossa del palazzo scaligero dal vicepresidente della provincia nonché assessore all’ambiente Fabio Venturi una nuova applicazione per smartphone che faciliterà la raccolta dei rifiuti, realizzata dal consorzio di bacino Verona Due, da un progetto della web agency 24consulting srl, la prima del genere in Veneto.
 

RifiUtility, questo il nome della app, sarà scaricabile sul proprio telefono e fornirà tutte le informazioni essenziali, come il calendario della raccolta differenziata e la geolocalizzazione delle isole ecologiche. Inoltre, l’utente potrà segnalare eventuali rifiuti abbandonati per sollecitare un intervento tempestivo.
 

“Quest’applicazione, ha affermato Maurizio Alfeo amministratore delegato Serit- Servizi per l’igiene del territorio, vuole anche essere un mezzo innovativo, in grado di fornire ai suoi utilizzatori tutte le informazioni essenziali sulla raccolta e il riciclo dei rifiuti: basti pensare alle domande, solo apparentemente banali, circa l’esatta collocazione e suddivisione dei rifiuti: finalmente grazie a rifiUtility, il cittadino potrà ottenere con chiarezza e tempestività”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento