rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
VeronaSera

Opinioni

VeronaSera

Redazione VeronaSera

Tosi leva la paga ai consiglieri

Nelle intenzioni del primo cittadino c' quella di liquidare il gettone di presenza solo ai votanti

Prenderli per il portafoglio. E se fosse questa, la strada giusta per rimettere insieme i sempre più litigiosi consiglieri di maggioranza a palazzo Barbieri? Perché diciamo la verità, dentro il Pdl, tra ex aennini ed ex forzisti non è che siano tutte rose e fiori, e tra gli stessi ex aennini probabilmente le cose vanno ancora peggio. Tanto che capita sempre più spesso che proprio a causa della maretta nei gruppi di maggioranza il numero legale, nel bel mezzo del consiglio, vada a farsi benedire.

E’ qui che forse il sindaco Tosi ha trovato la chiave giusta. Che non è un bel compromesso stile old Dc. No, è molto semplice l’idea dei tosiani: liquidare il gettone di presenza solo ai consiglieri che partecipano al voto in aula. Insomma, non basterebbe più firmare il registro e buonanotte. No, si deve votare. Il Pdl ha impiegato un secondo per ribellarsi, sollevando dubbi (probabilmente fondati) di legittimità. E tirando in ballo argomenti tipo la “libertà di coscienza”. Giustissimo, ci mancherebbe. Però stavolta il sindaco se non altro ha dimostrato di conoscere la propria maggioranza: e ha mirato all’altezza del cuore, nella tasca interna della giacca….
Si parla di

Tosi leva la paga ai consiglieri

VeronaSera è in caricamento