Siti archeologici di Verona e provincia: la Villa Romana in Valdonega

Risale al I secolo dopo Cristo ed è stata scoperta nel 1957 durante i lavori di costruzione di un condominio

Risale al I secolo dopo Cristo ed è stata scoperta nel 1957 durante i lavori di costruzione di un condominio. 

La Villa Romana della Valdonega era una residenza privata costruita fuori dal centro abitato e probabilmente su più piano per seguire il profilo della collina. La parte ritrovata è una porzione del piano terra e si possono visitare tre ambienti che davano sul portico aperto sul cortile.

Dei tre ambienti visitabili, uno è una sala collonata a forma di rettangolo, con pavimento a mosaico. Si pensa sia stata una elegante sala da pranzo con affreschi alle pareti.

Il secondo vano visitabile doveva avere in comune con il primo il mosaico sul pavimento e gli affreschi. Rispetto alla prima sala, questo spazio è più piccolo, ma aveva sicuramente una finestra più ampia aperta verso il portico.

A mettere in collegamento questi due spazi, un terzo ambiente visitabile, una stanzina molto piccola e meno decorata.

Per le visite è possibile rivolgersi al Centro Turistico Giovanile di Verona. L'ingresso è gratuito.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento