Selci blu, anche Nature passa all'opposizione

Palazzo Barbieri parla di "strumentalizzazione". Ma che interesse avrebbero gli scienziati?

Selci blu, anche Nature passa all'opposizione
Tutto può essere, ci mancherebbe. E non abbiamo idea del perchè quelle selci siano diventate blu. Ma che la rivista Nature, praticamente una specie di bibbia della scienza, possa avere qualche interesse a sollevare un polverone nella politica veronese, bè sinceramente di questo dubitiamo assai.

Insomma, il fatto che oltre 40 ricercatori di nove Paesi, fra cui Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Francia, Germania e Israele, invitino il ministro a intervenire su quello che definiscono un “gravissimo inquinamento, che non ha precedenti nella storia del patrimonio culturale mondiale”, puntando il dito sulla gestione del caso da parte del Comune, forse qualche dubbio potrebbe farlo venire.

Invece da palazzo Barbieri si continua a fare muro. “Gli scienziati parlano senza aver mai messo piede nei locali dove sono conservate le selci”, dicono. Sì, sarà vero. Ma allora perché ‘sto polverone? Per l’amministrazione nessun dubbio: “Strumentalizzazione politica”. Da parte degli scienziati di mezzo mondo? Non sarà che qualcuno si è montato la testa?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento