Le cosiddette chiese minori, Santa Maria del Degnano a Fumane

Si trova in località Vajo e per questo è nota anche come la chiesa dell'Assunta del Vajo

(Foto Wikipedia)

Si trova in località Vajo e per questo è nota anche come la chiesa dell'Assunta del Vajo. Il primo accenno alla sua esistenza in un documento ufficiale risale al XII secolo, periodo in cui si pensa che la chiesa sia stata edificata sopra un precedente edificio di origine longobarda.

Si sa per certo che vicino a questa chiesetta c'erano anche un convento oppure un ospizio, ma di questa struttura ne sono rimaste solo poche tracce. 

Originariamente, la chiesa era romanica ma fu modificata tra la fine del '400 e l'inizio del '500. Ancora però conserva alcuni elementi in stile romanico, come la base del campanile e il fregio del sottotetto.

Gli affreschi al suo interno dono di Paolo Ligozzi e sono antecedenti alla grande epidemia di peste del 1630, periodo in cui la chiesa fu trasformata in una sorta di lazzaretto e le pareti affrescate furono ricoperte di calce. Le opere del Ligozzi svolgevano il classico ruolo di Bibbia per i poveri, raffigurando scene prese dai testi secri, in modo che anche coloro che non sapevano leggere potevano conoscerle.

La pala d'altare invece raffigura l'Assunta e probabilmente non è di Ligozzi, ma di Gianandrea Simbenati. Ed è del 1705.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento