Leggende del lago di Garda: il San Vigilio di Punta San Vigilio

Dovrebbe essere un vescovo che evangelizzò la zona, ma potrebbe essere anche un satiro che, per un amore non corrisposto, tramutò in scoglio una ninfa. Nacque così lo scoglio della Stella

Punta San Vigilio è uno dei luoghi più belli e romantici di tutto il lago di Garda. Il suo nome dovrebbe derivare dal vescovo Vigilio che evangelizzò la zona. Il luogo però era abitato ancor prima del cristianesimo tanto che c'è una leggenda a cui è legato il nome di uno scoglio vicino a Punta San Vigilio. È lo scoglio della Stella, chiamato così perché si racconta che prima di diventare uno scoglio, Stella fosse un ninfa del lago. Di lei si innamorò il satiro Vigilio, nipote del Dio dei boschi. Purtroppo l'amore di Vigilio non era ricambiato e la ninfa sbeffeggiò il satiro. E lui preso dall'ira la tramitò in scoglio.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento