Tra medaglie e palestre, alla scoperta della Pole Dance made in Verona

Il Veneto è una delle regioni capofila per questo nuovo sport e, nello specifico, le palestre veronesi hanno saputo sfornare atlete di primo piano come la medagliata Ilaria Vecchietti

Immagine d'archivio

Il 10 ed 11 dicembre 2016 a Calenzano, in provincia di Firenze, si sono tenuti, per la prima volta in Italia, i Campionati Mondiali di Pole Sport: evento di primissimo piano nel calendario Pole Sport, il World Championship Florence 2016 ha visto la partecipazione di 120 atleti provenienti da 24 Paesi di tutti e cinque i Continenti.

A portare i Campionati in Italia, Davide Lacagnina, Presidente IPSAF, International Pole Sports & Arts Federation, ed ex ginnasta, coadiuvato da Alessandra Marchetti, Campionessa del Mondo 2013 e Capo dei giudici: "La Pole Dance italiana negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale - ha spiegato l'atleta che la settimana prossima sarà proprio a Verona per una due giorni di workshop all'interno della palestra Move It 360 -: a certificarlo, oltre allo svolgimento del World Championship a Firenze, gli eccellenti risultati ottenuti dai nostri atleti".

Fucina di atlete ed iniziative legate al mondo della Pole Dance, che ormai annovera migliaia di appassionate praticanti, il Veneto è una delle regioni capofila per questo sport, assieme a Toscana e Lombardia. Nello specifico, le palestre veronesi hanno saputo sfornare atleti di primo piano, come le medagliate Ilaria Vecchietti di Pole Dance Verona, argento all'Italian Pole Sport Championship 2014, e Ludovica Nicolis, titolare di Pole Dance Virtude Verona, bronzo al Campionato Italiano 2015 che ha confermato come negli ultimi anni la disciplina stia conquistando sempre più ragazze e ragazzi: "La Pole Dance è uno sport completo, in cui forza, eleganza ed elasticità sono fondamentali per realizzare affascinanti coreografie 'on the pole'... ora la sua definitiva consacrazione potrebbe arrivare dal Comitato Olimpico... se ne parla da qualche anno... speriamo!".

A confermare il crescente successo della disciplina, il fatto che negli ultimi anni siano nati anche in Italia shop, per lo più online, dedicati al mondo della Pole Dance. Tra tutti, Italia Pole Dance Shop e soprattutto Verticallove, il primo progetto di Polewear che ha saputo portare nel nostro Paese e riunirli in un unico portale tutti i più importanti brand a livello mondiale, dall'americana Bad Kitty alla greca Rad Pole Wear, passando per l'australiana iTac2 e fino all'ucraina Sokolova Sportwear. Il merito di questo progetto made in Verona è di Francesca Campa, web designer, poledancer ed appassionata di abbigliamento: "Mi sono resa conto - ha spiegato Francesca - che mancava un 'luogo' nel quale noi poler potessimo fare dello shopping... così ho dato vita a Verticallove, uno shop nel quale propongo in vendita tutto quel che serve per praticare la Pole Dance, ma anche il cerchio aereo, lo stretching o lo yoga... Ora siamo presenti sia all'interno di Pole Dance Verona che di Pole Dance Virtude Verona con i nostri prodotti...".

Ma sappiamo anche di qualche gustosa novità che si realizzerà in questo 2017... "Già - chiosa Francesca - l'avvio di un'interessante collaborazione con The Pole, di cui vendiamo già in esclusiva le felpe indossate dagli atleti della Nazionale Italiana, ed il lancio della prima collezione completamente made in Italy... è stato un progetto lungo, ma quasi terminato: una capsule collection realizzata, disegnata e prodotta in Italia con tessuti italiani ed una testimonial italiana!".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento