Passeggiare per le colline veronesi: da Montorio alla cima del Marseghina

Perché non è necessario dover andare troppo lontano da Verona per godersi una bella passeggiata nel verde della Valpantena

Foto GMaps

Una delle bellezze di Verona è che non bisogna allontanarsi troppo dalla città per immergersi nel verde e godersi una bella passeggiata senza gli inconvenienti del traffico di auto e moto. Ad esempio si può prendere la bicicletta e prendere la ciclabile che collega Verona a Montorio, fermarsi alla fine, alla rotonda di Montorio e salire a piedi in Valpantena. Un anello di circa 14 chilometri con un dislivello di circa 550 metri.

Dalla rotatoria di Montorio si prende per via Ponte Verde e la si percorre fino al Fiumicello. La strada principale proseguirebbe a destra, ma a piedi si può andare a sinistra fino a Piloton e poi fino a Mizzole passando per via Stelio Fenzo. Raggiunto un bivio con un capitello si pende la salita sulla sinistra fino a via del Torresin e via Prove.

Si lascia via Prove al bivio che porta all'abitato di Maroni e da qui si prende a sinistra, salendo ancora fino alla cima del Marseghina. Le strade in salita sono terminate e proseguendo dritti in discesa si arriva a via Pradelle e poi ancora via del Torresin che scende ancora fino a Piloton

Dal Piloton, invece di prendere la strada iniziale si può continuare dritto per arrivare così al Forte Preara. Si scende poi ancora e si arriva così in via Castello vicino al castello di Montorio. Ancora dritti e si ritorna al punto di partenza.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento