Blog Cerro Veronese / Via Santa Viola

A passeggio per la Lessinia: il monte Santa Viola a Cerro Veronese

Un percorso che piace a tutti, sia a chi pratica nordic walking che agli appassionati della corsa. Non è molto difficile ed è quindi praticabile anche da chi è poco sportivo

Percorso particolarmente gradito anche a chi pratica nordic walking e agli appassionati della corsa, questo itinerario è perfetto per una passeggiata alla scoperta delle bellezze dei monti Lessini. Inoltre è prevalentemente pianeggiante e questo lo rende un itinerario alla portata di tutti.

Come punto di partenza è preferibile scegliere la chiesa di Cerro Veronese e tenere la strada principale fino alla strada in salita che porta alla contrada di Lavello. La salita non è così ripida e impegnativa e una volta a Lavello si può prendere per Tenda e da lì per il monte Santa Viola.

Si passa attraverso un bosco e si può proseguire fino a Casale di Sotto. La strada è più lunga se si passa da Casale di Sotto, ma così la strada è più gradevole e meno faticosa, perché si evita una ripida salita. Si prosegue per la strada asfaltata che sale verso il monte Santa Viola fino all'omonima chiesa.

Dall'oratorio di Santa Viole si può ancora salire se si vuole vedere il forte, oppure si può riprendere la via del ritorno che porta a Tenda, poi a Lavello fino di nuovo a Cerro, chiudendo l'anello di un percorso che offre grandiosi paesaggi e permette di passare per luoghi poco noti ma non per questo meno affascinanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A passeggio per la Lessinia: il monte Santa Viola a Cerro Veronese
VeronaSera è in caricamento