Sabato, 16 Ottobre 2021
Blog Via Paolo Farinati

Artisti e uomini illustri della storia di Verona: il pittore Paolo Farinati

Si possono trovare sue opere anche in Francia o in Inghilterra, ma per goderne si può anche andare a Palazzo Barbieri in piazza Bra o a Santa Maria in Organo

Per non andare troppo lontano, visto che alcune sue opere si trovano anche in Francia e in Inghilterra, basta entrare a Palazzo Barbieri in piazza Bra oppure andare a Santa Maria in Organo, o visitare il Santuario della Madonna del Frassino di Peschiera. Per riconoscerle a volte non c'è stato bisogno della firma, perché fin dalle sue prime creazioni, Paolo Farinati aveva scelto un simbolo, un vero proprio marchio di fabbrica che lo ha sempre contraddistinto, una chiocciola. Oltre a questo, è stato possibile attribuire a lui molte opere con sicurezza, anche perché all'inizio del '900 fu ritrovato il suo Giornale, ovvero il libro in cui minuziosamente teneva i conti della sua bottega, segnandosi opere e committenti.

Paolo Farinati è nato a Verona nel 1524 e nel capoluogo scaligero è morto nel 1606. La sua produzione però non è concentrata solo nel veronese, ma anche a Mantova e nel bresciano sono conservati suoi dipinti. Il suo primo maestro fu il padre Giovanni Battista di cui continuò la professione di artista e artigiano; una tradizione che poi continuò con il figlio Orazio.

Dalle non tante notizie che si conoscono di lui personalmente, si può desumere che la sua fu una vita tranquilla, vissuta in condizioni economiche buone anche se non floride. 

Oltre che dal padre, l'arte l'ha apprese andando a bottega da Nicolò Giolfino che per primo ne influenzò l'arte. Ma i veri ispiratori nel modo di dipingere di Farinati sono stati Giulio Romano nelle sue prime produzioni e del suo amico Paolo Veronese in età più matura. Più manierista nelle prima parte della sua carriera, decisamente poco naturalista, la sua arte cambia negli ultimi decenni del '500 dove i suoi colori si fanno più vivi, le figure più naturali e il paesaggio più curato.

Della sua attività di pittore si conosce molto, ma Farinati è noto anche come incisore e si dedicò anche alla scultura e all'architettura, sfruttando la sua maestria nei disegni, che a lui servivano come base per le sue opere, ma che sono essi stessi opere d'arte di grande valore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artisti e uomini illustri della storia di Verona: il pittore Paolo Farinati

VeronaSera è in caricamento