rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021

Non muovetevi, qualcuno vi sta osservando

In arrivo supercomputer intelligenti in grado di lanciare l'allarme in autonomia

Non bastavano le colonnine di soccorso, quelle che dovrebbero “mettere al riparo dai malintenzionati” anche gli anfratti più pericolosi della città. No, ora arrivano anche le “telecamere intelligenti”. Annunciate in grande stile nientemeno che dal ministro dell’Interno Bobo Maroni, che ha scelto proprio la Verona dello sceriffo Tosi, guarda caso, come “esperimento nazionale”. In realtà le telecamere ci sono già, sparse per centro e periferia.

La novità è che adesso arriva un supercomputer capace, udite udite, di “analizzare la scena, individuare criticità e rischi, e lanciare l’allarme, facilitando così il compito di chi deve analizzare la scena”. In una parola, tutta questa cosa si chiamerebbe “indicizzazione della videosorveglianza pubblica”. Avete capito qualcosa? Facciamo un esempio: se una persona passa tre o quattro volte di fila davanti alla telecamere piazzata di fronte a una banca, vuol dire che quella persona per il sistema di indicizzazione della sorveglianza è un ladro. Facile vero? Ecco, da adesso in poi state attenti a come vi muovete: siete osservati.
Si parla di

Non muovetevi, qualcuno vi sta osservando

VeronaSera è in caricamento