rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Ma in scena ci va la nostalgia

Alleanza nazionale va in frantumi. Ma prospera ancora il ricordo dell'ex Msi

Narrano le cronache cittadine che le tensioni all’interno di quel che ne rimane di Alleanza nazionale stanno raggiungendo livelli tali che in confronto Barcellona- Inter diventa una partitella tra amici. Ma narrano sempre le cronache cittadine che sono soprattutto gli argomenti sui quali ci si scontra a rendere bene il quadro dei partecipanti. Qualche esempio? Pare che la scorsa settimana, nel corso dell’annuale commemorazione per i caduti della Repubblica sociale italiana, ci sia stato qualche scambio di vedute dal sapore per così dire nostalgico.

Del tipo: Massimo Mariotti che dà dell’antifascista a Marco Padovani, colpevole di stare dalla parte del presidente della Camera, e Padovani che per difendersi ricorda di aver salutato “romanamente” uno come Amos Spiazzi. Insomma, rivendicazioni di appartenenza di questo tipo, per capirci. Presenti naturalmente tutte le anime della destra veronese, da Forza Nuova alla Fiamma Tricolore, compreso quel Andrea Miglioranzi ormai sul punto di entrare nella giunta del sindaco Tosi. Nostalgia canaglia….
Si parla di

Ma in scena ci va la nostalgia

VeronaSera è in caricamento