Le vere cause del disastro vanno cercate lontano

Da sempre il rischio idrogeologico sottovalutato. E difendere il territorio non mai una priorit

Le vere cause del disastro vanno cercate lontano
Non sappiamo perché tutto questo sia successo. C In realtà non esiste un motivo soltanto per il quale mezza provincia di Verona e mezzo Veneto siano stati messi in ginocchio da due giorni di pioggia. Certo, pioggia eccezionale. Certo, la temperatura che è improvvisamente risalita ha sciolto la neve caduta nei giorni scorsi, contribuendo ad ingrossare fiumi e torrenti.

Certo, si è trattato pur sempre di una situazione del tutto eccezionale e per certi versi incontrollabile. Però. Eh sì, perché in tutta questa situazione non può non esserci un però. Che diamine, le previsioni meteo esistono da secoli, al punto che le meteorine sono tra le più accreditate rappresentanti della classe dirigente di questo Paese, possibile che non si possa prevedere un acquazzone, sia pure eccezionale?

Sì, certo che si può prevedere. E infatti il punto è un altro. Il punto è che in questo Paese la prevenzione ambientale e il rischio idrogeologico sono trattati come simpatici gingilli da tirare fuori solo in caso di disastri, magari da qualcuno che trova sempre il modo di dire “io l’avevo detto”. Vero? E poi non si trova di meglio che sospendere la caccia. E mettere mano al territorio, invece? Pare brutto?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento