La tentazione di Fini spaventa il Pdl

Uno tsunami politico potrebbe essere appeso alle decisioni dell'ex An

La tentazione di Fini spaventa il Pdl
Roba da film hollywoodiano di fantapolitica, altro che storie. Avete solo una vaga idea di quello che potrebbe succedere se davvero Gianfranco Fini decidesse di prendere armi e bagagli e farsi da parte o mettere in piedi il suo partitino dei fedelissimi? Va bè, tanto per cominciare dovrebbe dire addio ai suoi sogni di gloria, ovvero più o meno tutto quello per cui ha lavorato fino ad ora.

Ma questo è un altro discorso. Il fatto è che un simile tsunami politico avrebbe come conseguenza inevitabile l’esplosione di un bel po’ di giunte sparse per l’Italia.

A cominciare da Verona, guarda un po’. Da queste parti, aennini finiani e Lega è già da un po’ che si guardano decisamente male. A togliere un bel po’ di castagne dal fuoco e a mettere d’accordo cane e gatto spesso ha dovuto pensarci il buon Aldo Brancher, il più leghista dei berlusconiani. Ok, ma adesso? La Destra sociale di Mariotti & C. è andata con Bendinelli, vedi Brancher. E il resto della truppa aennina fedele a Fini? E i Giorgetti brothers? Apriti cielo....

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento