La Giunta del bollito avr anche la pear?

I veronesi nell'amministrazione Zaia sono solo due, si spera nel piatto tipico

La Giunta del bollito avr anche la pear?
Adesso tutti la chiamano già “la Giunta del bollito”. Luca Zaia del resto mantiene fede alle sue radici e al precedente incarico, quello da ministro dell’Agricoltura, dedicando la serata del lunedì alle riunioni di Giunta davanti ai piatti tipici del Veneto. Sì, d’accordo, non è nemmeno una gran novità. Da anni ogni lunedì si ritrovano ad Arcore, nella dimora del premier padrone di casa, i vari Umberto Bossi, Aldo Brancher e compagnia varia.

Evidentemente, nel suo piccolo, anche il neo governatore del Veneto ha però voluto mettere in piedi questo happening settimanale a base di federalismo spinto e leccornie delle terre venete. Il luogo dell’incontro è già stato fissato: ci si troverà a Refrontolo, nel suo benamato trevigiano, a 50 chilometri da Venezia. Proprio dove sorge la Torre delle Fate, “splendido borgo antico immerso in lussureggianti colline”. Un modo “fuori dagli schemi” per unire l’utile al dilettevole. E chissà se col bollito i famigerati cuochi veneti non servano anche la pearà, così da aggiungere un tocco di veronesità in più a questa Giunta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento