In bicicletta per la provincia di Verona: due ruote sulle colline moreniche

Un paesaggio magnifico da attraversare in bicicletta e molto fertile. Lungo il percorso infatti s'incontrano coltivazioni di ogni genere

Fonte foto Wikimedia commons

Il nome deriva da morene, ovvero l'ammasso di terra e rocce rimasto dopo il ritiro dei ghiacciai avvenuto milioni di anni fa. Si trovano tra la pianura padana e la sponda sud est del lago di Garda e sono un paesaggio magnifico da attraversare in bicicletta

L'itinerario consigliato è di circa 40 chilometri in un percorso appunto collinare, quindi accessibile alla stragrande maggioranza di ciclisti, ma non proprio a tutti. Si parte da Peschiera del Garda e seguendo la curva della costa del lago si può raggiungere Ronchi, a Castelnuovo del Garda.

Da qui ci si allontana dal lago e ci si addentrà verso Castelnuovo poi ancora più all'interno passando per Sandrà e Palazzolo. Il percorso ad anello a questo punto svolta e si dirige a sud per passare attraverso le piantagioni di Sona fino a Sommacampagna

Superata la metà del percorso è arrivato il momento di dirigersi di nuovo verso il lago e quindi tornare verso Peschiera, passando da Salionze e quindi tornare al punto di partenza attraverso la ciclabile del Mincio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento