In piazza vietato mangiare seduti

"Ordine e decoro" nelle nuove regole comunali per le manifestazioni di piazza

In piazza vietato mangiare seduti
Ordine e decoro, ecco cosa serve per rilanciare Verona. Ne sembrano più che convinti a palazzo Barbieri, dove in stretta collaborazione con Confcommercio hanno elaborato il decalogo delle feste di piazza prossime venture, in particolare quelle a carattere eno-gastronomico che di tanto in tanto vengono ospitate in centro.

Quali sono le regole? Semplice: banchi tutti uguali, insegne tutte uguali, casette degli espositori, indovinate un po’, tutte uguali, tavolini tutti uguali. E le sedie? No, quelle nemmeno a parlarne. In piazza Bra, o in piazza Erbe, o in qualsiasi altro posto del centro, sarà proibito mangiare seduti: “I rivenditori potranno offrire ai loro clienti solo dei piccoli tavoli d’appoggio: non saranno infatti ammessi tavoli più grandi con panche o sgabelli che permettano di consumare i pasti stando seduti”.

Del resto siamo nell’epoca del pasto super-veloce, altro che slow food. Quindi scordatevi panche e tavoloni, quelle che forse fanno un po’ troppo Festa dell’Unità. No, non è aria, da queste parti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento