I tendoni di Zeffirelli si fanno attendere. Troppo?

Slitta all'anno prossimo la nuova scenografia di piazza Bra firmata dal maestro. Salvo contrattempi

I tendoni di Zeffirelli si fanno attendere. Troppo?
Colori pastello, pare. Oltre a un non meglio precisato “effetto morbido e ondulato”. Ecco come saranno i nuovi tendoni di piazza Bra, quelli con il marchio di Franco Zeffirelli. In fondo è solo dagli anni Novanta che la piazza aspetta una nuova scenografia.

Eh sì, che diamine, perchè quei tendoni verde bottiglia pare non piacciano a nessuno, fanno troppo effetto sagra di paese, mica si addicono alla piazza per antonomasia di una delle città più turistiche d’Italia. E così negli anni sono passati Sovrintendenti, amministrazioni, sindaci, assessori, concorsi di idee, proposte, polemiche, progetti. Fino all’arrivo del maestro Zaffirelli, che con i suoi colori pastello e il suo effetto ondulato sembrava aver messo d’accordo tutti.

Tutti, certo, salvo qualche piccolo dettaglio. Tipo i Sovrintendenti che vanno e vengono, per esempio. O i centomila euro, su per giù, che ogni esercente dovrebbe tirar fuori. Ma ne varrà sicuramente la pena, suvvia. Ancora un po’ di pazienza. L’anno prossimo vedremo la nuova piazza Bra. Per Pasqua. Anzi no, per l’autunno. Forse.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento