rotate-mobile

Fumare, si tratta di vizio o solo atto di bullismo?

I ragazzini fumano per sembrare pi grandi

Caro Direttore,
sono uno studente delle superiori. Molti dei miei compagni di scuola hanno iniziato a fumare ed io, non avendo nessuna intenzione di iniziare nè tantomeno di provare, mi ritrovo ad essere escluso da ogni sorta di interazione sociale! Ho notato che,  non tenendo in mano una sigaretta non sono considerato come gli altri. Capita spesso che, fuori da scuola, si formino dei gruppi di ragazzi, dove chi non condivide il “vizio” del fumo, è decisamente  “tagliato fuori”. Non so se sia un atteggiamento di superiorità che questi miei compagni vogliano ostentare nei confronti dei ragazzi che, come me, non vogliono fumare, ma il tutto sembra avere un effetto attrattivo verso le ragazze della scuola. Infatti loro preferiscono il tipo di ragazzo che si mette in mostra fumando rispetto a quello che si preoccupa della propria salute. Il fumo crea dipendenza e forse questi ragazzi non sanno che, nonostante loro lo facciano per apparire più grandi, si ritroveranno ad avere un vizio del quale è poi difficile disfarsene. Ciò che mi fa sorridere è che, guardando questi ragazzi fumare, si vede che non sono in grado di farlo! A volte mi è capitato di cadere in tentazione, quando gli altri mi offrivano un tiro di sigaretta ma alla fine dei conti penso che siano loro ad essere insicuri e che abbiano bisogno di una sigaretta per farsi notare. (F.G.)
Si parla di

Fumare, si tratta di vizio o solo atto di bullismo?

VeronaSera è in caricamento