Federico Bricolo, il senatore col tempo libero

Il senatore del Carroccio chiamato a sostituire Conte alla segreteria di Padova

Federico Bricolo, il senatore col tempo libero
Che c’azzezza Bricolo con Padova, potrebbe dire qualcuno. Eppure è così. Nel Veneto che si prepara a cambiare guida, passando dal lungo dominio galaniano nelle braccia padane del trevigiano Zaia, salvo miracoli di Bortolussi, succede anche che la Lega di Padova si ritrovi di punto in bianco commissariata.

Motivo? Il segretario Maurizio Conte è candidato alle regionali. Bella scoperta, direte voi, e allora? Forse questo gli impedisce di fare anche il segretario della Lega? Pare di sì, visto che la motivazione ufficiale è legata proprio agli “eccessivi impegni” della campagna elettorale. Dando per scontato, quindi, che un senatore, vedi Bricolo, abbia tutto il tempo da dedicare alle questioni dei leghisti padovani.

La motivazione un po’ meno ufficiale è invece che in realtà Zaia abbia già disegnato quella che diventerà, sempre salvo miracoli, la sua nuova giunta regionale, e che Conte avrebbe già calda una poltrona da assessore. Per questo a Padova hanno fatto calare il veronese Bricolo. Capogruppo dei senatori leghisti. Con un sacco di tempo da perdere, quindi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento