rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Blog Centro storico / Stradone San Fermo

Monumenti ed edifici storici della città di Verona: La chiesa di San Fermo Maggiore

La chiesa di San Fermo Maggiore è una tra le più originali di quelle presenti a Verona, portando a compimento una perfetta fusione dello stile romanico e gotico

Quella di San Fermo Maggiore è sicuramente una delle costruzioni religiose tra le più interessanti ed originali di tutta la città di Verona. L'edificio si compone in realtà di due chiese l'una connessa all'altra e sovrapposte, per l'appunto la Chiesa Superiore ed Inferiore.

La caratteristica peculiare di questo edificio che, stando alla tradizione, nacque tra il V e VI sec. quale segno della devozione popolare per i due martiri santi Fermo e Rustico, il cui martirio si compì nel 304 d.C, è quella di fondere insieme in modo armonico gli stili romanico e gotico.

Tradizione a parte, storicamente la chiesa pare venne ultimata soltanto nel XV secolo, mentre all'incirca nel 765 d.C pare fu l'allora Vescovo di Verona Annone a far deporre le reliquie dei santi al di sotto dell'altare dell'edificio. Qualche secolo dopo, tra il 1000 e il 1100, i benedettini si occuparono di ristrutturare completamente la struttura, facendo costruire di fatto due chiese differenti, l'una adibita al culto delle reliquie dei santi nella parte inferiore e l'altra a livello superiore riservata alle celebrazioni eucaristiche.

In seguito, a completamento dell'opera, subentrarono i francescani che fecero edificare il campanile al'incirca verso il 1350. Quando nel XVIII secolo vi furono diverse piene dell'Adige che misero a repentaglio l'integrità delle reliquie dei santi Fermo e Rustico, quest'ultime vennero trasferite al piano superiore. Durante l'Ottocento, dopo che anche i francescani se ne andarono, la chiesa divenne una parrocchia diocesana

Se all'esterno è possibile già ammirare uno splendido affresco di Francesco Morone risalente al 1523, è al'interno dell'edificio che ritroviamo alcuni dipinti davvero straordinari. A cominciare dalla pala del Bellotti che rappresenta San Francesco, oppure quella che raffigura la Vergine e il Bambin Gesù affiancati da San Francesco. Le reliquie dei santi Fermo e Rustico sono attualmente conservate nel presbiterio, mentre all'interno della Cappella Alighieri vi sono sepolti gli avi del Sommo Poeta.

Sono numerose le altre opere da ammirare all'interno della chiesa di San Fermo, dalla Cappella degli Agonizzanti con una pala di Domenico Brusasorzi, fino al Mausoleo Brenzoni che ancora conserva gli affreschi del Pisanello ai lati del baldacchino, con raffigurazioni della Vergine Annunciata e l'Arcangelo Gabriele e nella parte superiore gli Arcangeli Raffaele e Michele. Nella parte inferiore della chiesa, risalente al 1065, si potrà infine facilmente riconoscere la struttura romanica formata da una pianta a croce latina con tre navate e colonne edificate in pietra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monumenti ed edifici storici della città di Verona: La chiesa di San Fermo Maggiore

VeronaSera è in caricamento