Diciotto buche in poco spazio. I due campi da minigolf in provincia di Verona

Uno sulle Torricelle a Verona e l'altro a Bardolino. Un'attività sportiva che viene percepita più come un gioco che affascina per la struttura delle buche

Non avrà il blasone del suo progenitore, ma non ha neanche l'aria snob dello sport da cui è stato ricavato. Il minigolf è uno sport a tutti gli effetti, anche se viene visto più come un gioco, una delle tante attività all'aria aperta che si possono fare nelle belle stagioni. 

L'immagine generica del golf è quella di una pratica sportiva aristocratica, da ricchi. Accedere ai campi, comprare o noleggiare le mazze, tutto ha un costo non certo popolare e di certo non favorisce la pratica amatoriale. Il golf in miniatura è invece molto più accessibile e non richiede neanche un grosso impegno di tempo. A minigolf si gioca spesso in compagnia, a cuor leggero, tenendo sì il conto dei tiri e delle buche, ma alla fine conta poco chi ha completato il percorso con meno colpi.

Ma l'aspetto più affascinante del minigolf sono senza dubbio le strutture delle buche. Con scenografie più o meno grandi ed arzigogolate, con due o più percorsi possibili, con la possibilità di sfruttare le sponde e a volte con ostacoli meccanici oltre a quelli acquatici. Insomma, alle volte la vera sfida è anche solo mettere la palla in buca, non importa con quanti tiri. 

Un altro vantaggio del minigolf è anche logistico. Non sono necessari gli ampi spazi verdi dei campi da golf. Diciotto buche da minigolf si possono ricavare in un'area contenuta, se distribuite con criterio. Ma nonostante questo vantaggio, i campi da minigolf non sono tanti nella provincia di Verona. Se ne contano due. Eccoli, nel caso vi venisse voglia di giocare con la famiglia o con gli amici:

  • Minigolf di Torricelle. Via Torricelle 7/b. Verona.
  • Minigolf Bardolino. Via Marconi 14. Bardolino.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento