Il carnevale di Verona e le sue maschere: il Duca della Pignata

È noto il nome del primo Duca, si chiamava Siro Zuliani ed era conosciuto per la sua stravaganza ma soprattutto per la sua generosità. Tutto lo chiamavano il Duca di Santo Stefano.

Siro Zuliani

Il Duca della Pignata è la maschera tradizionale del rione di Santo Stefano, uno dei più importanti del carnevale veronese dopo quello di San Zeno. È nata intorno negli anni successivi al 1880 ed è noto anche il nome del primo "Duca". Si chiamava Siro Zuliani ed era conosciuto per la sua stravaganza ma soprattutto per la sua generosità. Tutto lo chiamavano il "Duca di Santo Stefano" e l'episodio della "pignata" nasce da un articolo di giornale. L'autore dell'articolo si chiedeva come mai Siro Zuliani riuscisse a permettersi di pagare 3 lire al giorno per farsi accompagnare al lavoro in carrozza. L'insinuazione contenuta nell'articolo era che durante i lavori di ristrutturazione della sua casa, Zuliani avesse trovato una pignata piena di marenghi d'oro. La reazione dell'interessato non si fece attendere e nella vetrina di un negozio dell'odierna via Mazzini fece esporre un'enorme pignata vicino ad un cartello che diceva "Ecco la vera pignata trovata dal Duca di Santo Stefano". Questo episodio rese Zuliani ancora più celebre e spinse alla creazione del "Ducato di Santo Stefano", governato ovviamente dalle maschere del Duca e dalla Duchessa, le quali si riconoscono tra tutte per la loro pignata.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento