Sabato, 16 Ottobre 2021
Blog Centro storico / Corso Cavour

Dolci tipici della tradizione veronese: la "Torta di Paparele"

La "Torta di Paparele" è un particolare dolce tipico della tradizione culinaria scaligera, ricavato dalla ripetuta sovrapposizione di strati di "tagliatellle" di pasta sfoglia e di uno speciale composto di mandorle

La "Torta di Paparele" è un dolce tipico scaligero, ricavato grazie alla sovrapposizione ripetuta più volte di strati di un composto a base di mandorle e di "paparele" per l'appunto, vale a dire delle piccole tagliatelle di pasta sfoglia. Vediamo ora gli ingredienti di cui abbiamo bisogno per la preparazione di questo dolce molto sfizioso:

  • 320 grammi di farina bianca
  • 200 grammi di zucchero
  • 150 grammi di mandorle dolci tostate
  • 50 grammi di mandorle amare tostate
  • 200 grammi di burro
  • scorza grattuggiata di due limoni
  • 20 millilitri di liquore dolce fruttato
  • 3 uova
  • sale
  • burro e farina per lo stampo

AI FORNELLI - Innanzitutto è necessario procedere alla creazione delle "paparele" stesse. Prepariamo dunque l'impasto unendo farina, uova, circa 50 grammi di burro fuso e un pizzico di sale. A questo punto la pasta andrà stesa quanto più sottile possibile e lasciata riposare fino a quando non si sarà asciugata completamente. Nel frattempo prendiamo le mandorle, sia quelle dolci che quelle amare, e le tritiamo, unendole poi insieme con lo zucchero e la scorza grattuggiata di due limoni. Ad operazione completata, possiamo riprendere la nostra pasta sfoglia ed iniziare a ricavare da essa le "paparele", tagliandola a striscioline sottili.

A questo punto possiamo prendere il nostro stampo per dolci e cospargerlo di burro e farina, dopodiché procediamo riponendovi un primo strato di "paparele" seguito da un altro di composto di mandorle. Ripetiamo questa semplice operazione diverse volte, fino a quando non avremo raggiunto l'altezza desiderata per il nostro dolce, ricordandoci che l'ultimo strato dovrà essere di "paparele". Al termine di questa fase, ricopriamo la nostra torta con i restanti 150 grammi di burro fuso, mescolati con il liquore. È ora possibile passare alla cottura, riponendo per circa 45 minuti la "Torta di Paparele" in un forno preriscaldato a 170°. Una volta cotta, non c'è miglior abbinamento per questa torta di un buon bicchiere di vino bianco o rosato frizzantino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolci tipici della tradizione veronese: la "Torta di Paparele"

VeronaSera è in caricamento