Martedì, 18 Maggio 2021
Blog

Dillo in veronese: i migliori proverbi dialettali sul meteo suggeriti dai nostri lettori (parte 2)

Proseguiamo nella pubblicazione di altri dieci proverbi dialettali sul meteo, direttamente suggeriti dai lettori di Veronasera. Buon divertimento e, naturalmente, commentate ancora...

Giornata di sole - immagine di repertorio

Le formule dialettali hanno un sapore magico per il loro grado di espressività. Dopo il "premio" della scorsa settimana, di seguito riportiamo alcuni altri proverbi in relazione al tempo atmosferico, selezionati tra i tantissimi che ci sono stati suggeriti dai lettori.

Premio proverbi sul meteo (seconda parte)

  • Se 'l Corno el se 'ncapela tol su la sapa e anca l'ombrela... (Annamaria)
  • Neve ai monti, neve al mar, neve a farvelo stracassar (Mirco)
  • A uno desgrasià ghe pioe sul cul anca se lé sentà (Anna Rosa)
  • A Santa lussia...ma ponta de ucia, a Nadal un passo de Gal, a Sant'Antonio un passo del demonio, a Santa Agnesele usertole le core par le seze! (riferito alle giornate che si allungano, Maria Teresa)
  • Quando el galo 'l canta sul puinàro, leva su che l'è ciàro; quando el galo 'l canta for de ora, el tenpo l'è in malora (Marco)
  • Quando mercoli insacca giove, prima de dominica piove (Isabella)
  • Candelora da l'inverno semo fora , ma se pioe e tira vento nel'inverno semo dentro (Maria Teresa)
  • Ciel fato a lana se no piove ancò piove in setimana (Milena)
  • Nebia sul pastel acqua sul capel (Renato)
  • Se marzo el marsega, de magio se sega (Se a marzo piove a maggio si taglia tanta erba che poi diventerà del buon fieno, Maria)

Grazie a tutti per il vostro contributo e, ovviamente, continuate a commentare ancora...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dillo in veronese: i migliori proverbi dialettali sul meteo suggeriti dai nostri lettori (parte 2)

VeronaSera è in caricamento