Fatti insoliti accaduti a Verona: il cinema all'Arena e il militare addormentato

Nel maggio 1905 fu allestito uno schermo all'interno dell'anfiteatro per una proiezione cinematografica. Un sergente tra il pubblico si addormentò durante lo spettacolo. Si risvegliò da solo, nella notte, chiuso dentro l'Arena

Tra i tanti utilizzi che l'Arena di Verona ha avuto nella sua lunghissima storia c'è anche quella di cinema a cielo aperto. Uno schermo di settanta metri quadrati fu montato all'interno dell'anfiteatro nel maggio del 1905. La settima arte era agli albori e la proiezione della pellicola riuscì a richiamare tanto pubblico, o almeno così riportano le cronache dell'epoca. Cronache che però riportano anche un fatto insolito.

Vuoi per la stanchezza, vuoi per lo scarso interesse nei confronti della pellicola, durante la proiezione un sergente tra il pubblico si addormentò profondamente. Lo spettacolo finì e il pubblico tornò a casa, ma nessuno si curò di svegliare il povero soldato addormentato. Si svegliò da solo, a notte fonda. Era solo, chiuso all'interno dell'Arena di Verona e pensava solamente a come poter uscire di lì per tornare in caserma. La sua salvezza fu un passante che il militare riuscì a fermare. Il passante per aiutarlo andò dal custode dell'Arena e dopo averlo svegliato gli chiese di aprire l'anfiteatro per far uscire il sergente rimasto chiuso nell'Arena per colpa del cinema.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento