Caro Pd, se ci sei batti un colpo

Dire che lopposizione veronese sia ridotta ai minimi termini un complimento

Caro Pd, se ci sei batti un colpo
La Lega ha conquistato il Veneto. E tutto il Nord. Il Pdl sente il fiato padano su collo e cerca di capire come riorganizzare l’alleanza con i leghisti, che nel frattempo dal carroccio dei vincitori minacciano rappresaglie e rese dei conti dentro il centrodestra. Bene, e il Pd, direte voi? Ecco, appunto.

Da queste parti, dire che l’opposizione, a palazzo Barbieri come ai palazzi Scaligeri, è ridotta ai minimi termini sembra quasi farle un complimento. Il segretario del Pd Bersani ha speso la giornata di lunedì a dire che in fondo loro “hanno vinto le elezioni”, cercando di dimostrare attraverso complicatissimi calcoli che il Pd ha addirittura guadagnato voti, non perso quattro Regioni fondamentali.

Ecco, a questo punto le strade per il Pd sono due: continuare a vivere in un mondo che non esiste, pensando che Berlusconi passerà e che i leghisti sono strane creature venute da chissà dove, e scomparire per sempre; oppure resettare tutto, ricominciare, metterci entusiasmo e passione, parlare di idee e di questione morale, scendere nelle strade e nelle case degli italiani. Ora o mai più.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento