rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

Bossi e Berlusconi, gli strani alleati

Prima il premier si "dimentica" di Zaia e poi il Senatur denigra Galan...

Prima la botta, e poi la risposta. Prima il premier Berlusconi si “dimentica” del candidato governatore Luca Zaia, e poi il più fedele alleato di Berlusconi, ovvero Umberto Bossi, definisce “buono solo per pescare” il governatore uscente Giancarlo Galan, solo un attimo prima coperto di elogi e ringraziamenti dallo stesso presidente del Consiglio.

Ecco, la grande e santa alleanza per il Veneto e per l’Italia a due giorni dal voto delle regionali si presenta così. Niente male vero? Certo, dall’altra parte invece, sempre per quel che riguarda il Veneto, c’è un candidato “fantasma” che sembra a dir poco accettato di mala voglia dagli stessi partiti (partiti?) che lo appoggiano: alzi la mano chi giurerebbe sul fatto che gli elettori veneti hanno tutti una sia pur vaga idea di chi sia Giuseppe Bortolussi. Niente male vero?

Ecco, quello che ci aspetta, domenica e lunedì, è questo: da una parte nemici-amici pronti a sfidarsi all’ultimo sangue, dall’altra un misto di improvvisazione e di rassegnazione. Niente male, vero?
Si parla di

Bossi e Berlusconi, gli strani alleati

VeronaSera è in caricamento