rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

Aldo e Giancarlo, la strana coppia

Polemiche e perplessit del Pdl sul nuovo ministro annunciato, Aldo Brancher

Una squadra di ministri. Roba che in confronto la nazionale di Lippi che annaspa in Sudafrica rischia di impallidire. Aldo Brancher non ne vuol sapere di ascoltare le perplessità che arrivano dal Pdl stesso. Un doppione? Ma nemmeno per sogno, assicura. Bossi dall’alto del suo curriculum federalista tuona contro il nuovo arrivato? Suvvia, niente di che, a sentire Aldo Brancher.

Quello che conta, dice il neo-ministro, è che adesso non solo c’è “una squadra in grado di puntare a rafforzare l’attività di governo sul federalismo”, ma c’è anche un’altra squadra, quella di ministri veneti. C’erano Brunetta e Sacconi, e adesso sono scesi in campo anche l’ex doge Galan e Brancher. Totale quattro ministri veneti. Guidati dal ct Luca Zaia, che dalla panchina continua a chiedere ai veneti al governo di “fare squadra”. Sarà davvero così? O saranno altri i motivi che hanno accelerato la nomina di Brancher? Per ora, come in tutte le squadre, ci sarà da mettere d’accordo le primedonne. Perché dai tempi di Mazzola-Rivera a quelli di Galan-Brancher la domanda è sempre quella: possono giocare assieme?
Si parla di

Aldo e Giancarlo, la strana coppia

VeronaSera è in caricamento