rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022

Adesso non sparate sul presidente

I media locali hanno gi messo alla gogna Martinelli, ma le colpe sono veramente sue?

La gogna mediatica è iniziata. La sconfitta subìta ieri dall’Hellas contro il Pescara ha scatenato i critici più beceri, i quali hanno iniziato a sparare a zero sul numero uno di via Torricelli, Giovanni Martinelli.

La critica è chiara: il presidente avrebbe dovuto “cacciare” l’ex tecnico Gian Marco Remondina quando ancora la stagione non era compromessa, non avrebbe dovuto ascoltare chi gli diceva di continuare a puntare sull’allenatore di Rovato, a partire dal diesse Nereo Bonato.

Martinelli, alla prima esperienza nel calcio professionistico, non vuole essere un presidente padre-padrone, alla Zamparini o alla Cellino, e si è affidato a persone che si pensava fossero competenti e che lo rassicuravano sull’operato di Remondina.

Il bello, anche se sarebbe più corretto dire “il brutto”, è che gli stessi attenti commentatori che adesso sostengono che l’ex tecnico andava cacciato a suo tempo erano i primi sostenitori e soprattutto difensori di Remondina. Questi dovrebbero farsi un esame di coscienza ed ammettere, guadagnando credibilità, di non aver capito nulla dell’Hellas di quest’anno ed evitare di attaccare, adesso, Martinelli. Dai, su, siamo seri.
Si parla di

Adesso non sparate sul presidente

VeronaSera è in caricamento