Massimo Mariotti: "L´acqua veronese è tra le più buone d´Italia"

Ad affermarlo è il presidente di Acque Veronesi al convegno "Il territorio veronese e le sue acque" che si è tenuto al circolo ufficiali di Castelvecchio organizzato da Famiglia Marchigiana

L´acqua veronese è tra le più buone d´Italia. L´affermazione è del presidente di Acque veronesi, Massimo Mariotti, invitato dalla Famiglia Marchigiana, l´associazione che da oltre un decennio tesse i legami tra Marche e Veneto, a parlare al convegno "Il territorio veronese e le sue acque" che si è tenuto al circolo ufficiali di Castelvecchio. L´incontro è stato per altro patrocinato dalla Regione Marche, il Comune e Acque Veronesi.

Per Mariotti, l´oro blu veronese, ossia l´acqua, è per qualità la migliore d´Italia. A confermarlo gli studi dei biologi dell´azienda che gestisce il servizio idrico in 72 Comuni della provincia. Le caratteristiche organolettiche la rendono tra le più buone e sicure, oltre che tra le più economiche. "Quella di Verona è un´acqua di origine pedemontana, che nasce già di per sé con delle qualità e caratteristiche che la rendono ottima", ha affermato Mariotti davanti ad una sala gremita. "Spillare l´acqua dal rubinetto e non acquistarla in bottiglia, soprattutto in un periodo di crisi come quello attuale, consente di bere un´acqua fresca, perché in poche ore arriva in casa direttamente dalle falde e dalle sorgenti".

Per la biologa Luciana Baldassare l´acqua cittadina è anche tra le più sicure, in quanto la sua potabilità è sottoposta a migliaia di controlli. Baldassare ha sottolineato quali sono gli effetti dell´acqua sulla salute, sfatando alcune credenze circa la presenza di calcio che in quantità eccessiva porterebbe alla produzione di calcoli nell´organismo. Non è affatto vero, ha detto la biologa. "Il calcio è invece di una sostanza utile all´organismo". Possono stare tranquilli anche gli amanti dell´acqua con le bollicine. L´esperta ha garantito che bere acqua gasata non fa ingrassare. L’acqua di rubinetto è un vero e proprio alimento e può essere consumato in qualsiasi fascia d’età.

Altro aspetto affrontato durante il convegno è stato quello legato all’importanza della comunicazione e sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza sui temi delle risorse idriche, un’attività che Acque Veronesi svolge con costanza da ormai diversi anni.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento