Stress da coronavirus: la sindrome tocca il 68% degli italiani, specialmente i genitori single

È così che, con il diffondersi della psicosi da Covid-19, sono aumentate le iscrizioni al portale ByParent.com, il sito di incontri per genitori single in cerca di nuove emozioni

Immagine generica

Ad essere maggiormente penalizzate dal lockdown sono le famiglie monoparentali. La loro è una situazione oggi abbastanza diffusa che -con la circostanza del confinamento dovuto alle misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus- diventa sempre più insopportabile. A metterlo in rilievo è ByParent.com, il sito di incontri per genitori single in cerca di nuove emozioni, che proprio in questo periodo sta registrando un inaspettato boom di iscrizioni.

«Nonostante la sempre maggiore diffusione delle famiglie monoparentali, il genitore single ha ancora oggi maggiori difficoltà a conservare i rapporti sociali preesistenti o ad instaurarne dei nuovi e viene sovente escluso ed emarginato. Per questo ha un minore livello di resilienza difronte ad un evento quale può essere il lockdown voluto dal governo e si spiega così l’aumento di iscrizioni e di attività sul nostro portale» commenta Alex Fantini, ideatore di ByParent.com.

Lo stress da Coronavirus è in aumento e riguarda ormai il 68% degli italiani. Ma ad esserne maggiormente colpiti -secondo quanto ha potuto appurare ByParent.com- sono proprio i genitori single: l’80% delle donne ed il 92% degli uomini.

Per loro il lockdown è ancora più insopportabile e per riuscire a superare questo momento in molti hanno fatto ricorso a ByParent.com. 

«Forse non tanto con lo scopo di creare fin da subito nuove coppie quanto con il fine -in primo luogo- di divagarsi e riuscire così ad affrontare gli eventi stressanti e traumatici legati alla Sindrome da Coronavirus, trovando un aiuto per riorganizzare in maniera positiva la loro vita dinanzi a questa nuova difficoltà, senza più sentirsi isolati o svantaggiati dalla propria situazione» puntualizza Alex Fantini.

ByParent.com è un toccasana per ridurre lo stress. L’obiettivo principale è sempre stato quello di aiutare chi si trova a vivere una condizione di monogenitorialità: separati, divorziati, vedovi e ragazze madri.

«Soprattutto per le donne il blocco maggiore che non consente di cercare serenamente un nuovo compagno sta nel fatto che esse credono fortemente di non poter riuscire a trovare qualcuno che possa accettare la loro situazione. Ma non è affatto così» sostiene Alex Fantini.

E vero è infatti che un recente sondaggio condotto da ByParent.com su un campione di 2 mila uomini di diverso stato civile, in una fascia di età compresa tra i 34 ed i 65 anni, ha messo in evidenza che il 92% degli uomini non hanno preclusioni a conoscere una donna single con uno o più figli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Steakhouse: i tre migliori di Verona

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • Scontro mortale tra un'auto e una bici: deceduto sul posto il ciclista

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento