← Tutte le segnalazioni

Disservizi

La segnalazione: «Assurda complicazione per rientro delle badanti»

Via Luigia Poloni · Valverde

«Il rientro delle badanti estere? Una assurda complicazione». A ritenerlo è una nostra lettrice, di cui condividiamo la testimonianza.

«Settimana scorsa doveva rientrare la badante dei miei genitori dalla Moldavia - ha raccontato - Mi informo per tempo ed è tutto in regola secondo le norme vigenti. In quanto badante, oltretutto rientrante da uno dei paesi con più alto tasso di contagi al mondo, deve fare isolamento fiduciario e tampone. All'arrivo aeroporto di Verona nessun tipo di controllo e nessuna richiesta di documentazione che attestasse la quarantena o altro. Come da informazioni della Regione Veneto, ho inviato la segnalazione via mail all'Ulss 9 Scaligera, specificando tutti i dettagli. Ricevo risposta che richiede compilazione di modulo online. Online, però, ci sono due moduli: uno per rientri generici da paesi extra Eu, dove non c'è menzione al fatto che si sia badanti e quindi si necessiti di tampone, e un altro per le badanti, previsto però solo per rientri da Europa. Ma le badanti sono più comunemente svizzere, tedesche o francesi oppure moldave, peruviane o filippine? Comunque, ho compilato il modulo generico e non è partita la richiesta automatica di tampone, visto che non si può specificare che si tratta di badanti. Però lo si può richiedere per telefono, a un numero che non risponde mai.
Dopo tutto il gran parlare dell'ottima gestione del Veneto dei rientri delle badanti, pare possibile che si perdano in un modulo online dove non posso scrivere che la badante arriva dalla Moldavia? Si parla tanto di fare i controlli per contenere i contagi dall'estero, ma sono giorni che scrivo e chiamo a tutti gli enti possibili del Veneto e vengo rimpallata a destra e a manca. Se una persona ha meno energia, meno senso civico o meno tempo di me, cosa fa? Evita tranquillamente quarantene e tamponi. E così Covid-19 riprenderà con nuova forza. Se vogliamo che le cose funzionino, devono essere semplici e lineari. Non si può pretendere che una badante, che magari non ha nemmeno accesso a internet così agevolmente o che magari non parla benissimo italiano debba lottare contro la burocrazia per seguire le norme vigenti. Semplicemente non lo farà».

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento