Cognomi veronesi: ecco le origini dei Banterle

Scopri la storia e le origini del cognome veronese

immagine generica

La mappa dei cognomi italiani mostra piccoli gruppi di Banterle nel veneziano, in Lombardia e in Romagna, ma il cognome è specifico del veronese. 

Origini

Banterle è tipico di Verona e di Bussolengo. Si presume che potrebbe provenire direttamente dal Trentino. La sua radice potrebbe essere un nome proprio, Balter, che ancora oggi si usa nella sua variante più comune, Walter. Un'altra lettura del cognome presume invece che potrebbe derivare da soprannomi germanici basati sul vocabolo medioevale germanico bant, "nastro, legame", e sul vocabolo germanico erle, "ontano", con il significato di "legato all'ontano", forse perchè i capostipiti fossero nati all'inizio della primavera.

Veronesi

Di veronesi illustri con questo cognome si ricorda lo scultore Ruperto Banterle, nato nel 1889 e morto nel 1968. Alcune sue opere sono visibili quotidianamente nel cimitero monumentale di Verona. La prima fu il monumento alla tomba della famiglia Fiumi, a cui ne seguirono altri dopo la prima guerra mondiale, al termine della quale realizzò anche dei monumenti ai caduti. Di Ruperto Banterle erano anche le quattro statue che abbellivano Ponte Garibaldi e che purtroppo si persero con l'abbattimento del ponte durante la seconda guerra mondiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

Torna su
VeronaSera è in caricamento